Arrampicata: da dove comincio?

Ebbene… se stai leggendo questo articolo, sarà sicuramente perché l’arrampicata ha suscitato in te un certo interesse, oppure perché sei appena arrivato in questo mondo e ti senti ancora un po’ perso. È vero, l’arrampicata può essere uno di quegli sport “intimidatori”, soprattutto quando si è proprio all’inizio di tutto. Diversi fattori come la paura, il sentirsi sopraffatti dall’attrezzatura e dalla sicurezza, il proprio livello fisico, ecc… ci fanno sentire un po’ a disagio all’inizio. Abbiamo capito e speriamo che ciò che stai per leggere in seguito ti aiuti a iniziare a fare le tue prime “mosse”.

Oggi il termine “arrampicata” abbraccia un gran numero di discipline, dal bouldering all’arrampicata su big wall, passando per l’arrampicata sportiva e l’alpinismo. Prima di iniziare, potrebbe essere importante identificare prima cosa è specificamente che ti attira verso l’arrampicata, cosa cerchiamo attraverso l’arrampicata. Perché vogliamo iniziare a scalare? Le motivazioni possono essere totalmente diverse: da chi vuole scalare vette che comportano un certo impegno, a chi cerca uno sport completo che unisca forza, flessibilità, resistenza, ecc… e che sia divertente da praticare, a colui che semplicemente ti attrae e tu vuoi provare. Non preoccuparti, al momento non devi scegliere nulla, anzi il processo e l’esperienza dell’arrampicata stessa ti faranno inclinare di più verso l’una o l’altra modalità nel tempo, anche se la cosa normale è sempre beccare in tutte le modalità.

L’arrampicata può essere uno sport complesso, tuttavia, con il proliferare delle palestre di arrampicata, provare l’arrampicata potrebbe essere più facile di quanto pensi: vai al pannello di arrampicata più vicino, noleggia un paio di scarpe da arrampicata (speciale per l’arrampicata) e arrampicati.

Nel tempo, la tua progressione potrebbe portare all’arrampicata su corda e all’arrampicata all’aperto, quindi dovrai aggiungere abilità tecniche alle abilità fisiche, poiché saranno essenziali per la tua sicurezza e quella dei tuoi coetanei. Molti scelgono di imparare dai loro amici; tuttavia, ti consigliamo di seguire una lezione formale con una guida/insegnante qualificata che ti insegnerà le linee guida di base sulla sicurezza, nonché le tecniche di assicurazione e come legare correttamente i nodi di sicurezza di base.

Se sei interessato all’arrampicata all’aperto, ti renderai presto conto che l’arrampicata è uno sport molto sociale e non mancano mai i compagni che ti offrono un capocorda, il che rende l’apprendimento molto più facile.

Sesión de boulder en una roca “peculiar” - muskers
Sessione di boulder su una roccia “particolare”.

L’arrampicata outdoor si fa su pareti di roccia naturale, su grossi sassi (boulder) e in montagna; ovunque ci siano pareti rocciose puoi trovare arrampicatori. Alcuni dei tipi di roccia più popolari da scalare sono miscele di granito, arenaria, calcare, basalto e conglomerato. Ciascuno di questi tipi di roccia ha il proprio stile di arrampicata, dalle “chorreras” (stalattiti di parete), alle piccole piastre tecniche del massetto (appigli lisci e stretti), alle fessure (fessure nella roccia). Indipendentemente dal tipo di roccia, dovremo muovere i primi “passi” nelle rocce più vicine al nostro luogo di residenza. Successivamente, con l’esperienza, acquisiamo una maggiore predilezione per un tipo specifico di roccia e faremo sicuramente diversi viaggi in zone dove troviamo quello stile rock che ci piace così tanto.

L’arrampicata all’aperto richiede un livello di esperienza più elevato rispetto all’arrampicata in palestra, poiché ci sono più variabili e pericoli. Il tempo può essere un fattore determinante, così come la caduta di sassi, i temuti “voli” (cadute sulla corda). Gli alpinisti dovranno anche possedere molta più attrezzatura per arrampicarsi all’esterno, inclusa la propria corda, imbracatura, rinvii, un dispositivo di assicurazione, un moschettone di sicurezza e un casco. Sebbene molti alpinisti inizino in palestra, alcuni imparano ad arrampicare subito all’aperto, di solito con l’aiuto di una guida o attraverso un corso.

Ma se siamo all’inizio di tutto, praticamente con un paio di scarpette da arrampicata, vestiti comodi e un po’ di magnesio, è più che sufficiente.

Para empezar pies de gatos cómodos y económicos.
Per iniziare scarpe da arrampicata comode ed economiche.

Come iniziazione ti consigliamo di cercare un paio di “gatti” comodi, non lasciarti convincere dall’amico o venditore del tuo negozio di zona ad acquistarli troppo stretti, tutto verrà, ma all’inizio dobbiamo concentrarci sul sentire bene, e nessuno si sente bene con i piedi in uno stivaletto. Nel boulder indoor, l’ideale è una scarpa che ti permetta di esserci per tutta la sessione e che al momento dell’arrampicata risponda sufficientemente alle tue esigenze. Anche se è vero che la maggior parte delle scarpe da arrampicata cede un po’ nel tempo, non comprare qualcosa che fa male. Né ti aspetti che i gatti diventino le tue pantofole da casa, qualcosa di stretto ma indolore. Per quanto riguarda i modelli, più o meno gli stessi, nel mercato l’offerta è infinita e non smette di crescere. Tanto per cominciare, un modello semplice (economico) è più che sufficiente.Ci sono modelli speciali per l’arrampicata indoor, più morbidi e confortevoli.Può essere una buona opzione purché il produttore non abbia esagerato con il prezzo. Non spendere molta erba con il tuo primo paio di martinetti, poi quando avrai più esperienza avrai molto più chiaro di cosa hai bisogno, se un martinetto duro e appuntito con punta e tacco per i tetti, oppure se un martinetto morbido e piatto per piastre di aderenza sdraiate. Da un certo livello in poi è meglio indossare i jack molto stretti, perché così si “senti” meglio la roccia e si “strizzano” con più sicurezza sui piccoli “spigoli” delle vie tecniche, ma si devi avere Tieni presente che fino a raggiungere questo livello di percorsi il percorso è lungo ed è meglio avere piedi comodi, dopotutto ci saranno sessioni in cui difficilmente ti togli le scarpe e i tuoi piedi possono soffrire molto dalla rigidità di questo tipo di calzature.

El magnesio te ayudará con la sudoración de tus manos.
Il magnesio ti aiuterà con le mani sudate.

Un altro pezzo fondamentale della tua attrezzatura è il magnesio, quella polvere bianca che ci strofiniamo sulle mani in modo che sudano meno e otteniamo una migliore aderenza della pelle sulla roccia/resina mentre saliamo. Gli alpinisti immergono le mani nel magnesio per asciugare il sudore e impedire loro di scivolare sulle prese (impugnature). Il magnesio viene normalmente trasportato nella borsa di magnesio che leghiamo intorno alla vita e mettiamo sul retro del nostro corpo, in modo da poter allungare la mano ogni volta che sentiamo che le nostre dita sono umide dal sudore. Attualmente, e soprattutto a causa della questione Covid, si è diffuso molto l’uso del magnesio liquido, è un magnesio a base alcolica ciò significa che ogni volta che lo diamo a noi stessi funge da disinfettante. Importante quanto l’uso del magnesio, è l’uso della spazzola, poiché nel tempo, l’uso eccessivo di magnesio sulle dighe, fa sì che su di esse si crei uno strato bianco duro che le rende molto scivolose, se siamo abituati a Se passiamo la boscaglia quando vediamo una preda troppo “magnesiaca”, lasceremo la via in condizioni migliori per i futuri arrampicatori.

In linea di principio per l’arrampicata indoor, con questo e un abbigliamento comodo ti basterebbe iniziare ad arrampicare.

Non dimenticare di riscaldarti (esercizi di stretching e di forza leggera) prima di iniziare e allungare il corpo dopo aver terminato la sessione.

Rallegrarsi!! Si tratta di salute e divertimento, niente di più! Godere!!